2018

Ending Season Wolf Thunder - Franciacorta

Campionato Italiano Sport Prototipi - Mugello Final Round

Round Finale al Mugello

Per il round finale della stagione, il Campionato è tornato sul tracciato del Mugello dove Mirko ha colto la prima vittoria stagionale. Con i riferimenti del round estivo, Mirko voleva chiudere il Campionato nel migliore dei modi.

Il weekend parte bene con il miglior crono nella prima sessione di libere, purtroppo non si ripete nella seconda, a causa di un contatto a muro alla Luco-Poggio Secco. Grazie all’ottimo lavoro del team riesce a qualificarsi in quinta posizione. In gara 1, Mirko scatta bene al semaforo verde arrivando tra i primi alla prima staccata della San Donato. Purtroppo Mirko viene imbottigliato tra due vetture ed è costretto al ritiro per la rottura di un distanziale. Peccato perché c’era la possibilità di fare bene e primeggiare nelle prime posizioni. Gara 2 funestata da una perturbazione meteo che porta sul tracciato una pioggia incessante. Per la serie italiana è la prima gara sul bagnato della stagione. L’asfalto bagnato esalta le prestazioni di Mirko che avanza dall’ultima posizione con sorpassi che lo portano in terza posizione. Peccato il testacoda dell’ultimo giro che comunque non gli negano il sesto posto, dopo una gara in rimonta.

Mirko: Una prima stagione di Campionato Sport Prototipi su Wolf Thunder conclusa. È stata una stagione molto impegnativa con tantissimi alti e bassi.

Purtroppo la stagione è sta compromessa da tre weekend da dimenticare. Le prestazioni ci sono state, sono stato bersagliato anche da qualche errore, comunque sono contento di questa esperienza. Un ringraziamento agli sponsor che mi hanno permesso di continuare a coltivare questa mia passione agonistica, al Team AC Racing dei f.lli Abbate per l'ottimo lavoro svolto in tutta la stagione, l'ingegnere Ivan Butti per consigli e le decisioni che ha saputo prendere, a tutti gli amici che sono venuti a trovarmi e quelli che ci seguono on-line.

Campionato Italiano Sport Prototipi - Vallelunga R5

Vallelunga da dimenticare per Mirko a Vallelunga

Il penultimo appuntamento del Campionato Italiano Sport Prototipi si è consumato sul tracciato romano Vallelunga. Una pista che a Mirko piace moltissimo e nella quale si è tolto diverse soddisfazioni. Come sempre, il circuito romano attira molto pubblico che per l’occasione ha preso posto sulla tribuna centrale, grazie anche alle numerose iniziative messe a disposizione dallo Staff del Piero Taruffi. Fin dalle prime libere, Mirko si è trovato a suo agio e i riscontri cronometrici ne sono stati la prova evidente. Il Set Up messo a punto dal Team AC Racing Technology ha permesso a Mirko di conquistare la seconda posizione in griglia dal primo. “Il buongiorno si vede dal mattino” recita un detto popolare, ma questa volta non è stato così. Al semaforo verde di gara 1, Mirko parte benissimo ed entra in bagarre per la vittoria finale, scambiando la posizione con altri due avversari. Purtroppo, dopo aver siglato il giro veloce, Mirko è costretto al ritiro per la rottura della trasmissione. Gara 2 in salita, dove per regolamento, Mirko parte dall’ultima posizione e grazie a diverse sorpassi scala la classifica. Purtroppo un contatto con un pilota più lento lo mette fuori dai giochi, portando a casa zero punti, perdendo una posizione in Campionato.

Mirko : È stato un weekend amaro. Tra libere e qualifica ero molto contento dell’assetto della macchina, grazie all’ottimo lavoro del Team. Ero fiducioso per entrambe le gare, purtroppo sfumate per una rottura e un contatto. Peccato per aver perso una posizione in Campionato. Adesso aspetto il Mugello che ospiterà l’ultimo Round della stagione per prendere più punti possibile.

Campionato Italiano Sport Prototipi - Imola R4

Quarto Round a Imola da dimenticare

Per Mirko Zanardini il weekend di Imola è completamente da buttare. Nonostante le ottime prestazioni del passato con ottimi risultati, il circuito del Santerno è risultato amaro di risultati.

Un ottavo e un tredicesimo posto nelle libere non sono un bell’inizio, per fortuna la seconda posizione in qualifica a solo due decimi dalla Pole ha rinfrancato in parte la delusione. Per tutto il weekend, la temperatura è stata molta alta e gestire gli pneumatici e le temperature dei freni non è stato facile. Proprio nella seconda sessione di libere, Mirko è andato in crisi con gli pneumatici, perdendo aderenza. Risultato, impatto con le gomme di protezione e vettura danneggiata. Grazie all’ottimo lavoro del Team Mirko riesce a partecipare alla qualifica con i risultati sopracitati.

Gara 1 molto difficile, funestata da due Safety Car per altrettanti incidenti in cui Mirko non resta coinvolto. Problemi con le temperature lo fanno scivolare in settima posizione sotto la bandiera a scacchi. In Gara due per la griglia invertita, Mirko parte in seconda posizione e la mantiene fino al momento di arrivare all’ultima curva, dove per evitare un avversario finis e in ghiaia, riuscendo a riprendere la via della pista e chiudere in quarta posizione. Purtroppo, fase di verifica, arriva la doccia fredda. Causa un’incomprensione, la vettura viene trovata sottopeso e quindi esclusa dalla classifica finale.

Mirko :  Una doccia fredda che non ci voleva, ho cercato di fare tutto il possibile ma non è stato abbastanza. Le prestazioni erano all’altezza, ma qualcosa è andato storto. Le temperature sono state difficili da controllare. Fisicamente ero a posto e potevo dire la mia. Ringrazio il Team per l’ottimo lavoro dopo il contatto delle libere. Ovviamente continueremo a lavorare per il miglior risultato possibile.

Campionato Italiano Sport Prototipi - Mugello R3

Prima vittoria di Zanardini al Mugello per il terzo Round stagionale

Grande affermazione per Mirko Zanardini nel terzo round del Mugello, dove conquista la prima vittoria stagionale. Il pilota dell’ AC Racing Technology trova l’assetto già nelle libere, peccato che manca la Pole Position per un soffio.

In gara 1 prende il comando della gara, ma un errore gli fa sfumare la vittoria, tagliando la bandiera a scacchi in nona posizione dopo una grande rimonta.

Gara 2 completamente diversa, una grande battaglia con Davide Uboldi per tutta la gara, arricchisce la soddisfazione della prima vittoria stagionale. Sicuramente poteva essere una vittoria o un podio sicuro anche gara 1, peccato l’errore che ha compromesso il risultato finale.

Mirko : Sono felice di aver portato a casa la prima vittoria stagionale, è stato un weekend quasi perfetto. Peccato per la Pole sfumata per poco e il mio errore nella prima gara. Mi sento di ringraziare una volta in più il mio Team che ha rimesso a nuovo la macchina, dopo il crash di Misano. Dedico una parte della vittoria a loro.