Stagione 2020

C.I.S.P. Imola - Round 3

Mirko Zanardini a Imola per il debutto stagionale

Dopo uno stop di circa un anno, Mirko Zanardini è tornato nel Campionato Italiano Prototipi “debuttando” sulle rive del Santerno. L’Enzo e Dino Ferrari ha ospitato il terzo appuntamento stagionale, dopo l’apertura sul tracciato del Mugello. Mirko è ritornato al volante dopo un lungo stop e soprattutto dopo l’infortunio in allenamento con la moto da enduro. È stato un modo per capire quali fossero le condizioni fisiche e sotto questo aspetto il risultato è stato positivo. Le prime due sessioni di prove libere, sono servite a riprendere gli automatismi di sempre e come già citato, capire la condizione fisica. Sessione di qualifica con il decimo tempo assoluto che non soddisfa Mirko. In Gara 1, dopo una buona partenza, Mirko sembra il pilota di sempre e comincia a pressare gli avversari scalando posizioni. A rimettere le cose in gioco è la Safety car che neutralizza la gara per alcuni giri. Alla ripartenza Mirko inizia a spingere, arrivando a conquistare la terza posizione. Purtroppo a causa di un problema “tecnico” Mirko si ritira al dodicesimo passaggio, consapevole di aver ritrovato lo smalto della passata stagione. Buona prestazione per Mirko che in gara 2 conquista una settima posizione assoluta, combattendo fin dal via con lo slittamento della frizione.

 

Mirko Zanardini: Sono felice di essere ritornato nel campionato. Dopo tutto questo periodo di stop non sapevo quali fossero le mie condizioni fisiche. Del resto mi sono allenato poco e vengo da un infortunio. Tutto sommato sono felice, fisicamente sono a posto e in gara 1 ho dimostrato di esserci, peccato per il problema che comunque fa parte del gioco. In gara 2 potevo ancora lottare per le prime posizioni, ci rifaremo Devo abituarmi alla macchina che non è quella che usato la passata stagione. L’importante è esserci e non vedo l’ora del prossimo appuntamento a Vallelunga il 18-20 settembre.